In Valsesia gestione forestale sostenibile targata Leroy Merlin per incrementare i servizi ecosistemici

Con un accordo decennale l’azienda del gruppo francese si impegna a ridurre ulteriormente il proprio impatto ambientale attraverso il sostengo alla gestione forestale sostenibile.

In Valsesia gestione forestale sostenibile targata Leroy Merlin per incrementare i servizi ecosistemici

5 ottobre 2021 Progetti

Di Luca Rossi   

Si chiama “L’energia del bosco” il progetto di gestione sostenibile di una parte dei boschi della Valsesia (VC) e di creazione di una serie di servizi ecosistemici intrapreso in questi mesi da (RI)GENERIAMO SB con il supporto di Leroy Merlin con la supervisione del PEFC Italia.

La società benefit (RI)GENERIAMO è stata costituita a giugno 2020 da enti del terzo settore quali l’Associazione "Bricolage del Cuore", la cooperativa Agricoltura Capodarco, l’associazione Liberitutti, e la cooperativa ConVoi Lavoro, con l’obiettivo di creare esternalità positive a livello di biosfera e di struttura sociale in chiave di sostenibilità.

In questo contesto, il progetto “L’energia del bosco” nasce dalla consapevolezza, da parte degli esperti del settore, della situazione di sovrabbondanza di superficie forestale sul territorio nazionale che troppo spesso non è curata né ben gestita, quando non completamente abbandonata.

L’obiettivo è promuovere un nuovo modello nell’ambito delle politiche volontarie di neutralizzazione delle emissioni delle aziende italiane. Con questo progetto si introduce infatti un accordo decennale in cui la gestione forestale è finalizzata non solo a produrre legname ma anche a sviluppare servizi ecosistemici forestali attraverso attività addizionali rispetto alla gestione forestale ordinaria, andando a a promuovere il turismo sostenibile, e a incrementare la biodiversità creando valore condiviso a beneficio del territorio e delle comunità locali. I benefici derivanti da queste attività saranno quantificati in crediti di sostenibilità, cioè in titoli equivalenti ad una tonnellata di CO2 non emessa o assorbita, che infine saranno acquistati da Leroy Merlin per neutralizzare l’impatto ambientale delle emissioni legate alle sue attività sul territorio italiano.

Tra le soluzioni selvicolturali "addizionali" scelte per creare i vari servizi ecosistemici, sono state scelte l’allungamento dei tempi di taglio del bosco, l’individuazione di aree destinate alla libera evoluzione delle specie animali e vegetali e applicazione di attività per la prevenzione degli incendi boschivi.

Gli interventi forestali sono pianificati in conformità agli standard di gestione forestale sostenibile PEFC da Monte Rosa Foreste, associazione che unisce gli attori della filiera forestale nell’area montana e pedemontana di Valsesia, e realizzati dall’azienda agricola Il Faggio Rosso, proprietaria del bosco nell’area del Monte Tovo, e dal Consorzio di Otro nelle foreste del Vallone d’Otro. Maggiori informazioni sulla società benefit (RI)GENERIAMO al link https://ri-generiamo.it/

Referenti PEFC

Luca Rossi

Redazione Eco delle Foreste